A Roma parte la campagna per un circo senza animali

OBIETTIVO RAGGIUNTO: IL 20 GENNAIO ABBIAMO CONSEGNATO 9500 FIRME IN CAMPIDOGLIO (leggi qui il comunicato)! ORA L’ASSEMBLEA CAPITOLINA E’ VINCOLATA A DISCUTERE LA NOSTRA DELIBERA ENTRO L’ESTATE. 

SEGUICI QUI E SULLA PAGINA FACEBOOK DELLA CAMPAGNA PER RIMANERE AGGIORNATO SUI PROSSIMI SVILUPPI!

VUOI LANCIARE “LIBERI CON UNA FIRMA!” NELLA TUA CITTA’? SCRIVICI!

Parte a Roma “LIBERI CON UNA FIRMA!”, la campagna promossa dal Comitato per un circo senza animali, formato dalle associazioni Coordinamento Antispecista, Parte in Causa – Associazione Radicale Antispecista e Per Animalia Veritas.

I circhi che impiegano animali nascondono una realtà di sopraffazione, violenza, sfruttamento e sofferenza che non si può più tollerare. Le documentazioni sui maltrattamenti, le violenze fisiche e psicologiche, le condizioni inumane di detenzione degli animali selvatici impiegati nei circhi sono ormai numerosissime e impongono decisioni non più rimandabili. Non è tollerabile che nel 2014 a un bambino venga imposto uno spettacolo nel quale la sopraffazione del più forte sul più debole sia presentata come un fatto naturale e come fonte di divertimento. Non vogliamo più vedere orsi ed elefanti che vanno in bicicletta, tigri che saltano nel cerchio di fuoco, leoni che si accucciano come cagnolini a un cenno del loro aguzzino.

I recenti episodi della povera giraffa Alexandre, scappata dal circo e poi uccisa senza pietà dopo una fuga disperata verso un’impossibile libertà, due diversi episodi di fuga di elefanti da un circo romano, la recente fuga di una tigre che viaggiava al seguito di un circo nei pressi di Napoli, sono solo alcuni degli esempi del desiderio di questi animali di scappare dalla tristissima condizione in cui sono costretti a vivere.

Purtroppo l’amministrazione Marino, nonostante i grandi proclami pre-elettorali, ha finora mostrato un totale disinteresse per la questione animale all’interno del territorio comunale. Tutte le scelte dell’attuale giunta, dalle botticelle ai canili, stanno dimostrando in modo palese che all’attuale sindaco gli animali non umani non interessano.

Per fortuna lo statuto di Roma Capitale fornisce ai cittadini gli strumenti per costringere la politica ad ascoltarli. Uno di questi strumenti, che abbiamo deciso di utilizzare per la nostra campagna, è la Delibera di Iniziativa Popolare, con la quale un comitato di cittadini può depositare una delibera in Comune impegnandosi a raccogliere almeno 5000 firme valide nell’arco di tre mesi. Se l’obiettivo del numero di firme viene raggiunto, il Consiglio Comunale ha l’obbligo di calendarizzare la discussione della delibera nell’arco dei sei mesi successivi al deposito.

Abbiamo elaborato un testo che si richiama alle più avanzate ordinanze comunali che hanno introdotto disincentivi all’attendamento di circhi con animali all’interno del loro territorio. Prendendo spunto dalle più recenti norme della commissione scientifica CITES del 2006, la nostra delibera vieta l’attendamento ai circhi che impiegano primati, delfini, lupi, orsi, grandi felini, foche, elefanti, rinoceronti, ippopotami, giraffe, e rapaci, specie il cui modello gestionale, così come dichiarato dalla commissione  CITES, non è compatibile con la detenzione in una struttura mobile.

Per tutte le altre specie, la delibera prevede condizioni più restrittive per il loro mantenimento, con lo scopo di disincentivare le domande di attendamento e di rendere più efficaci i controlli. Purtroppo, finché resterà in vigore l’attuale legge nazionale che riconosce la “funzione sociale” dei circhi equestri, non sarà possibile, a livello locale, introdurre ordinanze abolizioniste. Ma possiamo fare in modo che l’attendamento di circhi con animali sia reso sempre più difficile, auspicando e chiedendo, al contempo, una revisione della legge nazionale che finalmente ponga l’Italia alla pari di altri paesi che hanno deciso di vietare l’impiego di animali selvatici nei circhi e negli spettacoli viaggianti.

Il 20 ottobre 2014 il testo della delibera è stato depositato presso gli uffici competenti del Campidoglio. Lo sesso giorno è partita la raccolta firme, terminata esattamente tre mesi dopo. Il 20 gennaio 2015 abbiamo consegnato agli Uffici competenti del Campidoglio un totale di circa 9.500 firme, quasi il doppio del necessario. Ora il Comune è obbligato a calendarizzare la discussione della delibera entro sei mesi.

VI TERREMO AGGIORNATI!

INSIEME CE LA POSSIAMO FARE, LIBERIAMOLI CON UNA FIRMA!

 

cropped-10.jpg

 

62 risposte a “A Roma parte la campagna per un circo senza animali

  1. Basta circhi con animali.
    Gli italiani non vogliono più vedere e pagare (coi soldi pubblici!!!) per questo spettacolo di sofferenza.
    Animali liberi.

    • la maggior parte degli italiani non sanno che i circhi ricevono sovvenzioni pubbliche e quelli che vanno ad assistere con i biglietti omaggio (perchè se no i circhi sarebbero vuoti!) non si rendono conto che praticamente il biglietto omaggio lo hanno già pagato!

  2. Vi dovete vergognare di imporre le vostre idee di merda con la forza…a me e a tutti miei amici non piace il circo senza animali…fa schifo è un circo triste…voi siete dei nazisti ed è meglio che vi impegnate nel problema del randagismo perché fino adesso mia figlia è stata morsa 2 volte dai cani randagi. Per quanto riguarda gli animali nei circhi..a loro c’è già chi ci pensa e chi a cura di loro. Mi sembra assurdo che gli animali nei circhi soffrono come dite voi.. sicuramente avete dei interessi economici se state facendo tutto questo. Infatti ho sentito una pubblicità alla radio dove chiedeva di non portare i bambini al circo ma di portarli nei centri di recupero..cavolo ma io so che fino adesso tutti gli animali sequestrati sono morti subito dopo il sequestro. Ma quanti soldi farete se aprite un centro di recupero per gli animali dei circhi???? Ma per favore smettetela con queste furbizie..vergognatevi di esistere

      • paola ma stai scherzando? ma tù sai cosa c’è dietro ad uno spettacolo? ore e ore a stressare gli animali. per far dei numeri.. maltrattati chiusi in gabbie solo x far divertire voi umani!!. e ancora ti indigni che vogliamo veder liberi gli animali? ma chiuditi tù in un metro quadro x poter uscirne solo per prender frustate se nn vuoi fare un esercizio.. innaturale dire anche.. perché troppi animali far numeri sgradevoli,, e umilianti.guarda il retroscena di un circo, e non solo ciò che può far gioire tè e tutti i tuoi cari amici

    • Punto primo: chi sta imponendo con la forza cosa?? Qualcuno ti ha presa,imbavagliata,minacciata,torturata e obbligata a firmare? Non credo. Punto secondo: sai almeno lontanamente cosa sia il nazismo? Ovviamente no, dall’intero commento traspare la tua triste ignoranza. Punto terzo: la tua bambina è stata morsa 2 volte da cani randagi, perché non t’impegni tu per risolvere questo problema? Punto quarto: il fatto che tu e i tuoi amici troviate il circo senza animali triste non significa sia giusto che animali che allo stato naturale percorrono anche centinaia di km al giorno siano rinchiusi in una gabbia per tutta la vita ed obbligati fin da cuccioli con la forza e il terrore a fare cose ridicole per divertire voi. A te piacerebbe vivere tutta la tua vita rinchiusa in uno sgabuzzino? Ti piacerebbe se a tua figlia per farle imparare a fare acrobazie la frustassero? Non credo. Quindi, prima di commentare con terribili errori ortografici una campagna che ha come solo obiettivo la tutela dei diritti di povere creature che respirano,pensano e soffrono allo stesso modo degli “esseri umani” , pensa. Aziona il tuo cervello, fatti delle domande. Se per te la libertà di ogni essere vivente è un’idea di merda…ti auguro di non vivere mai l’incubo che vivono loro per il tuo divertimento.

      • Grazie Serena, l’involucro vuoto stà cercando di istigare apposta, di solito lo fanno i vivisettori e i loro Troll, loro accorrono in ogni dove!!!!!!!!!!!, mà anche non fossero loro, è solo una misera morta vivente..carne che cammina SENZA Anima. NON capisce… la poverina che NON TUTTI sono zombie come lei. Quando lascierà quell’involucro vuoto passera tutto il dolore l’agonia degli innocenti sulla sua carne , che a lei PIACEVA MOOOOLTO . spero che prima che arrivi quel giorno abbia gli incubi tutte le notti di quello che le attende nel luogo oscuro che la morta vivente si stà preparando!!!!

    • Il nazismo, nel caso Lei non lo sapesse, ha sempre avuto come prerogativa la reclusione, la segregazione…
      E pensare che esistano interessi economici dietro ogni filosofia di vita, dietro ad ogni tentativo di rendere giustizia agli indifesi,ad ogni gesto che possa rendere questo mondo, che è di tutti i suoi abitanti e non solo Suo e della Sua famiglia,la dice lunga sulla grettezza di pensiero e sulla presunzione di ritenersi superiore…Aborro il nazismo. Ma se esserlo mi rende diversa da Lei( nella sua contorta visione delle cose), allora, si lo sono. Tutto, posso essere … basta che sia il contrario di ciò che Lei è.

      • Il nazismo, nel caso Lei non lo sapesse,ha sempre avuto come prerogativa la reclusione, la segregazione… Quindi si ponga qualche domanda su chi siano, in realtà, i nazisti…
        E pensare che esistano interessi economici dietro ad ogni filosofia di vita, dietro ad ogni tentativo di rendere giustizia agli indifesi, agli innocenti… dietro ad ogni gesto che possa rendere migliore questo mondo, che è di tutti i suoi abitanti,non solo Suo e della sua famiglia,la dice lunga sulla grettezza e pochezza di pensiero, e sulla presunzione di ritenersi un essere superiore… Aborro il nazismo. E aborro altrettanto il pensiero di persone come Lei.

      • Per carità, non vale la pena di rispondere a certe persone. Non datevi la pena. IGNORARE. Tanto sono irrecuperabili, non hanno gli strumenti necessari. Cerchiamo invece di diffondere presso persone di cui si suppone abbiano il livello minimo di intelligenza e civiltà per capire. Sono la maggior parte, credetemi. Certi interventi non dovrebbe neanche essere pubblicati, figuriamoci darsi la pena di rispondere.

    • Certo basta che ti diverti tu no? Che ti frega della sofferenza dei poveri animali maltrattati e costretti a vivere una vita in gabbiaPerchè non ci vivi tu una vita in una gabbia poi voglio vedere se resisti e non impazzisci.Ma che cavolo stai dicendo .Io le persone come te le odio perchè non hanno rispetto della vita di poveri animali indifesi che orrore vergognati

    • Cara paola, chi si deve vergognare se proprio tu che vai avanti con gli occhi foderati di prosciutto. Quando porti il tuo bimbo a vedere gli animali al circo mentre sono costretti a fare i buffoni (bella educazione che gli dai!) fatti un giro nelle retrovie fuori show o guarda in che gabbie sono costretti a vivere tutta la vita, ci entrano appena!
      Sei di un egoismo che fa paura e tuo figlio mi fa pena.
      Riguardo al randagismo, perche non te ne occupi in prima persona?
      Aspetti sempre che qualcuno risolva i problemi al tuo posto?
      Alza il culetto, bella!!!

    • Perché non si informa meglio di come vengono trattati gli animali nei circhi? Lei sarebbe felice se le venisse “imposto” con scosse elettriche ed altri metodi violenti di mettersi un gonnellino e fare l’inchino a comando ? Pensa che gli animali siano insensibili? Purtroppo di insensibile c’è la gente …come lei. Per quanto riguarda i guadagni quella è proprio una barzelletta

    • FAMMI UN FAVORE …………VERGOGNATI TU………..CI SONO MILLE MODI PER DIVERTIRSI E PER DIVERTIRE I BAMBINI…….SENZA PROVOCARE DOLORE A NESSUN ESSERE SENZIENTE……QUINDI IO NON MI VERGOGNO DI RISPETTARE IL PIANETA GLI ESSERI VIVENTI E LA NATURA………………………TU INVECE DEVI VERGOGNARTI DELLA TUA IGNORANZA

    • I maltrattamenti degli animali all’ interno dei circhi è stata più volte documentata e mi sembra più che ovvio che ci sia della totale innaturalezza nel tenere animali di quel tipo in contesti del genere, totalmente lontani da quello che invece dovrebbe essere il loro habitat naturale. Con ore e ore di addestramento, sedativi e percosse.
      Magari ti piacciono anche i parchi acquatici con gli spettacoli coi delfini? Hai una vaga idea di come vengano ‘reclutati’ tali animali? Documentati.
      E sosteniamo il vero circo, fatto di artisti ed atleti eccezionali, ricordiamo le cirque du soleil ma anche tante altre realtà circensi minori meravigliose e magiche.
      Dubito altamente in un guadagno dato da questa iniziativa, credimi.

    • Tu e i tuoi amici per divertirvi compratevi una playstation, e i cani randagi sono tali perché persone insensibili come te le abbandonano. L’unica che deve vergognarti qua sei tu, che ti diverti vedendo animali abusati.

    • Non è bello pensare che ci sia un interesse economico sotto. Dico solo una cosa: animali in gabbia, costretti a comportarsi in modo innaturale, sottoposti ad allenenti forzati (con metodi crudeli). Scommetto che nemmeno a te piacerebbe essere trattata in questo modo. A nessuno piacerebbe. Un animale non si merita tutto questo. Esiste una cosa chiamata sensibilità e ne esiste un’altra chiamata buon senso. Se proprio non si è sensibili, basta usare il buon senso. Io rispetto le idee altrui, ma quando queste idee non includono del rispetto verso una categoria di esseri viventi, allora non va bene. Prova a immedesimarti in quei poveri animali. Prova ad immaginare le tue emozioni. Prova a vedere i tuoi figli in quelle gabbie. Se conoscessi meglio gli animali, ti accorgeresti che tra noi e loro non c’è una grande differenza. Ti accorgeresti che noi siamo loro.

    • Provi a studiare un pò la natura delle vite degli animali, i loro istinti, la loro naturalità….un pò di cultura in più le farebbe scoprire che la vita degli animali nei circhi è lontana dai loro desideri e dal loro di modo di vibere in natura….se non FORZATURA o VIOLENZA PERCHè L’UOMO PUò’ DECIDERE PER LORO E LORO X L’UOMO PURTROPPO NO….COME LA VUOLE CHIAMARE????????
      SI INFORMI!!! BUONA LETTURA!!!! Ah l’ignoranza……brutta bestia!!!!!!!!

    • fottiti..tu la pubblicità l’hai sentita nel cervello di un cerebroleso che frequenti..triste sei tu..fai una bene alla società..sopprimiti…

    • Si vede che non sai proprio di cosa si stia parlando!! Informati sulla realtà che c’è nei circhi prima di parlare…e riguardo a tua figlia ho solo da dire una parola (riferito al “a me non piace un circo senza animali, è un circo triste” e inoltre ti consiglio di guardare qualche video del “Cirque du soleil”, poi ne riparliamo ciccia 😉 )…KARMA!! Con una madre come te come può imparare a rapportarsi con dei randagi senza essere morsa?

    • Io invece le auguro!!!!!! Stop usare buonismo con chi è mano e mandante di questa immensa sofferenza. Le loro notti siano popolate delle immaggini dell’agonia del dolore di questi poveri innocenti indifesi, privati della loro libertà oltre dei loro piccoli non ”dimentichiamolo!!!!

  3. perche’ liberi gli animali solo al circo, saro’ d’accordo con voi solo ed esclusivamente se tutti gli animali saranno liberi anche quelli degli appartamenti degli italiani….e’ una battaglia di giustizia e democrazia….se no le vostre sono solo bugie e vergognose accuse….w il circo con gli animali….

    • Personalmente firmo almeno una decina di petizioni (mi arrivano da tutto il mondo) al giorno contro la caccia, contro la vivisezione, contro le torture verso gli esseri umani ed animali, pertanto anche contro gli animali negli zoo e nei circhi. Voglio gli animali liberi nel loro habitat e se vivessimo in un’Italia governata da persone per bene, e non da ladroni, non ci sarebbero nemmeno animali randagi

    • Chi ama gli animali si prende cura di loro, cioè considera il loro punto di vista. Non li tratta come fenomeni da baraccone. Gli animali che vivono negli appartamenti di chi li rispetta sono sottratti a destini osceni (vengono adottati da canili o altri centri). Non comprati. Comprarli (intendiamo, ovviamente, cani o gatti) non è tanto grave se li si tratta come animali, cioé come fratelli biologici.
      Gli animali domestici (quelli che sono negli appartamenti) sono cani o gatti cioé animali che il cui ambiente è più la casa dell’uomo che il bosco. Nel bosco ci sono i lupi, da cui i cani provengono! I cani randagi sono semplicemente cani abbandonati dall’uomo. Cani selvatici non ci sono (i dingo australiani ormai non sono più cani).
      Il circo ha animali selvatici, esotici. Non avrebbero bisogno dell’uomo per vivere, se l’uomo non avesse il piacere di ammazzarli.
      Poi il Circo prende sovvenzioni statali (coloro che hanno animali d’apparatamento no, anzi li volevano tassare!): noi cittadini sovvenzioniamo la sofferenza senza senso di povere creature. Chi lo ha deciso?

  4. Non ho parole,queste persone non capiscono niente-Io,invece la vedo in un’altro modo-Wiva il circo,con gli animali-Abasso,gli animalisti.

  5. Questa immensa sofferenza su queste povere creature indifese prigioniere degli aguzzini, è grazie alle persone DISumane senza Anima, involucri vuoti morti viventi che appestano l’aria e tengono la terra in una bassa vibrazione con le loro scelte scellerate menefreghiste, finchè si uccideranno gli ANIMA-li e le si darà dolore sofferenza e morte, non ci si eleverà, infatti questi esseri infernali mano e mandanti di questo olocausto non vedono la sofferenza che patiscono gli Animali usati ABUSATI in tutto di più. Auguro il risveglio della Coscenza in tutto il mondo. Fratellini Animali Amati rispettati e liberi dal demone ”uomo’.. sprofondi all’inferno!!!.

  6. NO AL CIRCO CON ANIMALI!!! LIBERI TUTTI!!!…e per cani e gatti, abituati da secoli a convivere nei nostri appartamenti, la “battaglia di giustizia e democrazia” dev’essere basata sulla lotta al randagismo ed agli abbandoni…cosa c’entra la democrazia poi lo sa solo “francesco merrina” che probabilmente campa sulla sofferenza e la prigionia di qualche animale non umano o umano, chissà?! lo stesso evidentemente vale per la signora Paola che probabilmente lavora in un circo, in uno zoo o in un delfinario…auspico empatia da parte della gente: che cominci a mettersi nei “panni” degli animali sfruttati e prigionieri!!!

  7. Ho solo una domanda. La premessa e che mi rattrista vedere animali esibirsi per il nostro diletto. Ho solo paura che però liverandoli questi muoiano. Anche perché ormai cresciuti in cattività o che peggio, facendo chiudere il circo, questi vengano soppressi perché ritenuti inutili. Vorrei capire realmente le consegue del vostro agito. Grazie

  8. Certo, perché gli orsi vanno da sempre sulle biciclette…. E i cammelli sono animali che amano il freddo e l’umidità…. E poi i nazisti sarebbero gli altri?… Magari sei anche d’accordo con chi fa lavorare i bambini, in fondo con quelle manine piccole sono più precisi nei particolari, vero? Ma fatti una cultura, troglodita ignorante! I cani randagi lo sono per colpa degli ignoranti come te che li abbandonano…. Poveri i tuoi figli…..come cresceranno male…

  9. chi scrive che il circo é divertente solo con gli animali, si dovrebbero cimentare loro stessi a far “divertire” attraverso però maltrattamenti costanti e una vita di galera!!!

  10. Alla mia omonima Paola dico: innanzi tutto impari la grammatica visto come scrive poi vada a vedersi il circo de Soleil e capira’quanto migliore sia vedere uno spettacolo fatto di sole persone, che fanno quel lavoro x scelta e nel quale danno il massimo senza bastonate , segregazioni e umiliazioni. Io sono un’animalista del c…… come ci apostrofano molti e sono orgogliosa di esserlo, perché il rispetto verso tutti gli esseri viventi è il primo comandamento che mi hanno insegnato. Sono anche vegetariana e faccio quanto mi è possibile x aiutare gli animali in difficoltà. Rispetto tutti e le idee di tutti ma non chi si diverte guardando animali maltrattati, costretti a vivere in condizioni che non si addicono alla loro natura e a fare cose x far ridere gli umani.

  11. Ci sono altri modi per fare spettacolo e far divertire la gente,basta schiavizzare questi poveri animali,loro hanno esattamente lo stesso diritto di noi esseri umani e cioè vivere liberi la propria vita e soprattutto nel loro habitat lasciamoli in pace (vivi e lascia vivere)

  12. Cara Sig.ra Paola,
    L’unica che si dovrebbe vergognare è lei…. Che nascondendosi dietro questo fare arrogante offende l’operato di tutti noi animalisti che ogni giorno lottiamo per i diritti di tutti gli “Animali”, senza distinzione! In questo caso si sta parlando della violenza che gli animali subiscono nei circhi imponendogli di fare cose assurde che loro in natura non farebbero mai!
    E si ricordi che l’unica nazista quì è lei che per imporre le sue idee offende deliberatamente! Se ha il coraggio, si documenti prima di parlare, si vada a guardare i video delle violenze che subiscono questi poveri animali x il divertimento di persone come lei. A lei egoisticamente non importa, ma porti rispetto per chi rispetta tutti gli esseri viventi, comprese le persone come lei, si perchè infondo noi dall’evoluzione di un’animale deriviamo, quindi è inutile che lei si senta così superiore….
    Sarebbe facile attaccarla con offese, ma non mi abbasso a questi livelli. Le dico solo: invece di parlare a vanvera faccia crescere sua figlia in maniera migliore….Ghandi diceva: “La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali. Quindi si faccia un’analisi di coscienza!
    Faccia vedere a sua figlia il cartone animalto della Disney Dumbo, prodotto nel lontano 1941, già portava alla luce il problema della sofferenza degli animali nei circhi. Io quando ero piccola, la prima volta che l’ho visto ho pianto tantissimo, perchè mi ha toccata profondamente…. Faccia vedere questo a sua figlia, no il circo…. Le faccia capire cosa è giusto nella vita e cosa no, le faccia capire che per quei 5 minuti di vostre risate, quegli animali passano una vita di torture e sofferenze!!
    La violenza, di ogni tipo, non è mai giusta!!! Se ne faccia una ragione e la smetta di parlare a vanvera!!

  13. Sono d accordo il circo deve essere senza animali!!un anno qui a firenze e’venuto il circo di Moira Orfei che tristezza,c era un ippopotamo in un recinto fuori al freddo,perche’ era gennaio!!!mi ha fatto una tristezza che qst animali vengono trattati come schiavi!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...